Il golf
Il glossario

Tutti i termini del golf

Una spiegazione di tutti i termini del golf

glossario del golf Il nostro glossario, completo e aggiornato, fornisce una essenziale ma preziosa spiegazione di tutti i termini che sentirete pronunciare sul campo da golf.
Per i termini strettamente attinenti alle regole del gioco vi rimandiamo, inoltre, alla sezione "definizioni" delle regole.

  • ACE

    Buca terminata con un colpo. Chiamato anche Hole in one.

  • ACQUA OCCASIONALE

    Qualsiasi ristagno temporaneo di acqua sul campo di golf, visibile prima o dopo che il giocatore abbia preso posizione e non si trovi all'interno di un ostacolo d'acqua.

  • ADDRESS

    La posizione del corpo di fronte alla pallina.

  • AIR SHOT

    Termine col quale si definisce il fallito tentativo di colpire la pallina. Per le regole del golf, se un giocatore manca la pallina ma intendeva colpirla, egli avrà comunque eseguito un colpo e verra conteggiato.

  • ALBATROSS

    Una buca conclusa 3 colpi sotto il par.

  • ALZA - PITCH

    Simile ad una forchettina, si utilizza sul green per riparare la fossetta che la pallina lascia cadendo dall'alto.

  • ASTA DELLA BANDIERA

    E’ l’indicatore della posizione della buca sul green. E’ provvisto di drappo con inciso il numero della buca.

  • BACK-SPIN

    E’ l’effetto rotatorio all’indietro della pallina durante il volo.

  • BACKSWING

    E’ la prima fase del movimento. Serve a caricare il colpo e si esegue alzando il bastone e ruotando il corpo.

  • BAFFY

    Nome attribuito originariamente al legno 4.

  • BASTONI

    Sono gli attrezzi utilizzati per colpire la pallina. Esistono tre tipi di bastoni: i legni, i ferri e i putter. Una sacca completa può avere fino a 14 bastoni diversi. In inglese vengono chiamati clubs.

  • BIRDIE

    Una buca conclusa con un colpo in meno del par.

  • BLASTER

    Nome originario del sand iron.

  • BOGEY

    Una buca conclusa con un colpo sopra il par.

  • BOUNCE

    L’angolo compreso tra la tangente della suola del bastone e il terreno. E' una caratteristica dei sand wedge.

  • BRASSIE

    Nome originario del legno 2.

  • BUCA

    Termine generico per indicare il tracciato dal tee al green. Un giro regolare è composto di 18 buche, un torneo è disputato normalmente su 4 giri di 18 buche.Indica anche la buca circolare, con diametro di cm 10.8 e profonda almeno cm 10, posta nel green.

  • BULGE

    E’ la curvatura orizzontale della faccia del bastone dei legni. Limita la curvatura laterale di una palla colpita fuori centro.

  • BUNKER

    E’ una fossa, depressione riempita di sabbia.E’ uno degli ostacoli del percorso.

  • C.O.R

    Coefficiente di restituzione della faccia dei moderni driver. E’ un innovativo profilo della faccia dei driver che permette maggiori distanze della pallina se colpita ad elevata velocità nel centro della faccia.

  • CADDY

    Il braccio destro del giocatore, colui che consiglia i bastoni da giocare e si occupa della sua attrezzatura.

  • CADDY MASTER

    E’ l’addetto alla custodia delle sacche e dei golf cart. In origine era il responsabile del gruppo dei caddies.

  • CAMPO PRATICA

    Struttura dove si allena il gioco lungo. In inglese si chiama Driving Range.

  • CHIPPER

    Colpo di approccio eseguito con un ferro medio per far rotolare la pallina. Il chipper è anche un bastone da golf con la canna corta come un putter e la faccia del bastone simile a un ferro 8.

  • CLEEK

    Nome originario del legno 5.

  • CLUB FACE

    La faccia della testa del bastone, dove si dovrebbe colpire la pallina.

  • CLUBHEAD

    E’ la “testa” del bastone. La parte terminale del bastone che comprende la faccia

  • CLUB HOUSE

    La casina del Club, ospita spogliatoio, bar e altri servizi per i giocatori.

  • COLLAR

    E’ la superficie immediatamente attorno al green.

  • COLPO

    Movimento in avanti del bastone fatto con l'intenzione di colpire nettamente la palla e muoverla.

  • COLPO DI PENALITA'

    Quel colpo che, secondo le Regole del golf, dovrà essere aggiunto al punteggio di un giocatore quando viene infrante una regola o si effettuano errori di gioco (come terminare con la pallina in un ostacolo d'acqua o fuori limite).

  • COMITATO

    L'Autorità incaricata di dirigere la gara. Può essere il Comitato del Campo o il Segretario del Club.

  • COMPAGNO DI GARA

    Detto anche "concorrente", è il giocatore in una gara a colpi. Un "compagno di gara" è il giocatore o i giocatori con cui il concorrente gioca la gara nella stessa partenza (si possono avere al massimo 3 compagni di gara).

  • COMPAGNO DI GIOCO

    É un giocatore (partner) che gioca con un altro nella stessa squadra.

  • CONSIGLIO

    Qualsiasi suggerimento o avvertimento che possa influenzare il giocatore nella condotta di gioco, nella scelta dei bastoni o sul modo di effettuare un colpo. Un'informazione sulle cose di pubblico dominio (posizione degli ostacoli, della bandiera sul green, ecc.) non è ritenuto un consiglio.

  • DIMPLE

    Sono le fossette che caratterizzano la superficie esterna della pallina.

  • DIVOT

    La zolla sollevata dai giocatori durante il colpo.

  • DOG LEG

    Letteralmente "zampa di cane": sono le buche caratterizzate da una curvatura verso destra o verso sinistra.

  • DOWNSWING

    E’ il movimento discendente della testa del bastone per colpire la pallina.

  • DRAW

    Traiettoria di una pallina che parte a destra del bersaglio e cade su esso.

  • DRIVER

    Il legno n°1: l’attrezzo costruito per mandare la pallina più lontano.Utilizzato quasi esclusivamente col supporto(tee) per il primo colpo dal battitore.

  • DRIVING CONTEST

    Gara di distanza col driver.

  • DRIVING RANGE

    La struttura dove i giocatori allenano il gioco lungo. In italiano chiamato campo pratica.

  • DROPPARE

    Termine col quale si indica l’azione compiuta dal giocatore per rimettere in gioco una palla. Si "droppa" la palla lasciandola cadere col braccio disteso all'altezza degli occhi.

  • EQUIPAGGIAMENTO

    Tutto ciò che viene usato, indossato e trasportato dal giocatore o dal suo caddie (incluso il golf-cart).

  • ETICHETTA

    E’ la normativa che contempla il rispetto da parte dei giocatori nei confronti dei compagni di gioco e del percorso.

  • EAGLE

    Una buca conclusa con due colpi in meno del par.

  • FADE

    Traiettoria volontaria di una pallina che parte a sinistra del bersaglio e termina su esso.

  • FAIRWAY

    Da “fair,leale” e “way, via”. E’ la parte della buca con l’erba rasata e offre il miglior posizionamento per raggiungere il green.

  • FERRI

    Sono gli attrezzi con varie lunghezze ed aperture della faccia, che vengono utilizzati per i colpi per raggiungere il green.

  • FLAPPARE

    termine col quale si definisce un colpo dove il bastone colpisce il terreno prima della pallina.

  • FOLLOW-THROUGH

    E' il momento del gesto tecnico appena dopo l'impatto con la pallina.

  • FORE CADDY

    Sono i caddy esploratori, incaricati dal comitato di individuare il punto dove atterrano le palline.

  • FOURSOME

    Formula di gara in cui due giocatori si alternano nel gioco dal battitore, per proseguire il gioco della buca alternandosi.

  • FRINGE

    E’ la superficie attorno al green.

  • FUORI LIMITE

    E’ la zona dalla quale è proibito il gioco; viene delimitata da paletti bianchi se non presente una recinsione.

  • GAP

    Termine utilizzato per definire i bastoni con loft di circa 52 gradi.

  • GARA A COLPI

    Formula di gioco nella quale il vincitore è il giocatore che ha totalizzato il minor numero di colpi.

  • GARA A BUCHE

    Formula di gioco nella quale il vincitore è il giocatore che si aggiudica un numero di buche superiore a quelle che rimangono da giocare.

  • GARA 4 PALLE

    Formula di gioco a squadre di 2 giocatori i quali giocano ognuno la propria palla e scelgono per ciascuna buca il miglior risultato dei due.

  • GOLF CART

    Macchinina, generalmente elettrica, che agevola lo spostamento dei golfisti sul percorso.

  • GREEN

    E’ l’area più curata e con l’erba più rasata del campo. Ospita la buca.

  • GREEN KEEPER

    Responsabile del campo.

  • GRIP

    E’ il manico di gomma del bastone. Può chiamarsi grip anche l'impugnatura delle mani sul bastone.

  • GROOVE

    Sono le scanalature presenti sulla faccia dei bastoni. Servono a creare attrito tra la palla e la faccia del bastone al momento dell'impatto.

  • HANDICAP

    Vantaggio di gioco del giocatore. L'handicap va da 0 a 36. Più è basso l'handicap del giocatore e più è abile.

  • HOOK

    traiettoria della pallina che parte in direzione dell’obbiettivo e curva verso sinistra. In italiano viene tradotto con "gancio".

  • HOLE

    Buca

  • HOLE IN ONE

    Buca conclusa con un colpo.

  • HOSEL

    Pipetta della testa del bastone, dove si infila la canna.

  • INTERLOCK

    Tipo di impugnatura delle mani sul bastone nella quale il mignolo della mano destra e l’indice della sinistra(per i destri) si incrociano.

  • JIGGER

    Antico bastone con caratteristiche simili ad un ferro medio.

  • LEGNI

    Sono i bastoni più potenti, quelli che vengono utilizzati per grandi distanze. Sono chiamati "legni" il Driver, il legno 3, il legno 5 e il legno 7.

  • LIE

    E’ l’angolo compreso tra la canna del bastone e la suola. Ma può significare anche la posizione della pallina sull'erba.

  • LINKS

    Sono i percorsi costruiti a ridosso del mare e hanno la caratteristica di essere poco alberati e di avere bunker profondi. Il campo da golf "links" più celebre si chiama St.Andrews e si trova in Scozia.

  • LOB

    Wedge con inclinazione della faccia molto accentuata per alzare molto la pallina

  • LOFT

    E’ l’apertura della faccia del bastone. Il loft è espresso in gradi: maggiore è il numero e più il bastone genera una traiettoria alta e corta

  • LOUSIANA

    Formula di gara a squadre in cui i giocatori scelgono il tiro migliore e ripetono questa procedura fino a terminare la buca.

  • MAJOR

    Termine col quale si indicano i 4 tornei più importanti: British Open, Augusta Masters, US Open e PGA championship.

  • MARCATORE

    E’ il “notaio” del giocatore, l’incaricato di segnare i colpi del giocatore.

  • MATCH PLAY

    Formula di gara a buche: vince chi si aggiudica il maggior numero di buche( si gioca un giocatore contro l'altro).

  • MEDAL

    Formula di gara a colpi: vince la gara chi effettua il minor umero di colpi le 18 buche.

  • METAL-WOOD

    Legno con la testa in metallo.

  • NAP

    Termine col quale si indica la direzione del taglio dell’erba sul green.

  • OFF SET

    Faccia del bastone arretrata rispetto all’asse della canna.

  • ONORE

    E’ il diritto a giocare per primo dal battitore. Si dice che ha l'onore il giocatore che nella buca precedente ha segnato un risultato migliore.

  • OSTACOLO D'ACQUA

    Può essere un lago, un fiume o canale costruito per rendere più difficile il gioco. Può essere frontale (delimitato da paletti gialli) o laterale (delimitato da paletti rossi). Se il giocatore termina nell'ostacolo può giocare con la penalità di un colpo da fuori l'ostacolo.

  • OSTRUZIONE

    Qualsiasi cosa artificiale presente sul campo. Esistono due tipi di ostruzioni: movibili e inamovibili.

  • PAR

    Numero di colpi che un giocatore esperto dovrebbe totalizzare per mandare la palla in buca.

  • PIN

    Termine col quale si indica la bandiera

  • PITCH

    Ferro con un’apertura della faccia elevata per alzare la pallina.

  • PLAY OFF

    Spareggio

  • PRO-AM

    Gara a squadre in cui un giocatore professionista gareggia in squadra assieme a tre o più giocatori dilettanti.

  • PROETTE

    Le giocatrici professioniste.

  • PULL

    Traiettoria della pallina che parte a sinistra dell’obbiettivo e non presenta curvature.

  • PUNCH

    Tipo di colpo con traiettoria della palla molto bassa eseguito soprattutto in presenza di forte vento.

  • PUSH

    Traiettoria della palla che parte a sinistra dell’obbiettivo e non curva.

  • PUTTER

    bastone da golf costruito per far rotolare la pallina sul green.

  • PUTTING GREEN

    Area di allenamento del putt.

  • RIB

    “costolina” verticale all’interno di alcuni grip per consentire una migliore impugnatura del bastone.

  • ROLL

    Curvatura verticale della faccia del bastone dei legni.

  • ROOKIE

    Il giovane debuttante del tour professionistico.

  • ROUGH

    Il termine deriva dall’inglese roghtly. Di fatto il rough è l’erba più alta e si trova ai lati della pista. L’erba alta del rough ricorda le onde increspate del mare.

  • RYDER CUP

    Sfida che vede i migliori giocatori europei opporsi ai migliori statunitensi. Si gioca ogni due anni, alternativamente negli Stati Uniti e in Europa.

  • SACCA

    Borsa per trasportare i bastoni e altri accessori come palline, tees, ombrello ed altro.

  • SAND IRON

    Ferro con la faccia del bastone molto inclinata per permettere alla pallina di alzarsi molto. E’ utilizzato in particolar modo per il colpo dal bunker.

  • SCORE

    E’ il cartellino sul quale si segnano i colpi effettuati durante una gara di golf. Ma può indicaanche il punteggio fatto dal giocatore in un giro di gara.

  • SCRATCH

    Giocatore con handicap zero.

  • SLICE

    Traiettoria della pallina che parte diritta al bersaglio e successivamente curva verso destra.

  • SOKET

    Utilizzato per indicare un tipo di colpo sbagliato provocato dall’impatto della palla sull’attaccatura della canna anziché sulla faccia del bastone.

  • SPIKE

    I chiodini presenti sulla suola delle scarpe da golf. Una volta erano esclusivamente in acciaio, oggi in gomma resistente.

  • SPOON

    Nome originario del legno 3.

  • STABLEFORD

    Formula di gara a punti. Ad un minor numero di colpi corrisponde un maggior numero di punti totalizzati.

  • STANCE

    E’ la posizione dei piedi di fronte alla palla.

  • STEP

    Strozzature parallele delle canne.

  • STIFF

    E’ il termine col quale si indicano le canne con bassa tendenza alla flessione.

  • SOLHEIM CUP

    Evento golfistico che vede le migliori giocatrici europee opposte alle migliori statunitensi. E' la Ryder Cup al femminile e come questa si gioca ogni 2 anni.

  • SUDDEN DEATH

    Ovvero "subito morto". E’ la modalità di spareggio più diffusa e il vincitore è il giocatore che per primo termina la buca con meno colpi.

  • SWEETSPOT

    Il punto ideale dove si dovrebbe colpire la pallina al centro della faccia del bastone.

  • SUPERINTENDENT

    E' l'esperto della manutenzione del campo da golf, generalmente un agronomo specializzato nel manto golfistico.

  • SWING

    E’ il movimento effettuato dal giocatore per effettuare il colpo.

  • SWINGWEIGHT

    E’ il punto di equilibrio del bastone da golf.

  • TERRENO RIPARAZIONE

    Qualsiasi parte del campo di golf segnata dal Comitato. Comprende anche materiale accatastato da rimuovere o buche scavate dal green-keeper. Normalmente vengono segnati da paletti blu o linee bianche sul terrreno.

  • TEXAS SCRAMBLE

    Termine meno diffuso per indicare la formula di gara Lousiana.

  • TOP

    Termine che indica il colpo in cui la palla rotola poichè è stata colpita nella parte superiore.

  • TOP-SPIN

    Effetto rotatorio in avanti della pallina.

  • WAGGLE

    Movimento oscillatorio della testa del bastone durante la fase di preparazione al tiro

  • WEDGE

    Termine che indica i bastoni con faccia molto inclinata per generare una traiettoria alta. Fanno parte della "famiglia" dei wedges il Sand, il Pitch e il Lob.

Adoro i miei orologi Pryngeps, italiani al 100%. Per uno swing sempre in timing...la linea Timonier è l'ideale. Leggerezza, resistenza e tanto stile. Per il relax in club house non posso fare a meno di un automatico della linea Prestige. Nati dalla passione artigianale e dalla grande tradizione del Made in Italy, gli orologi Pryngeps da oltre 50 anni garantiscono qualità, eleganza e tecnologia. Scopri tutti i modelli su pryngeps.it