STIFF, REGULAR E FIRM, ALCUNI CONSIGLI UTILI

Entriamo nel mondo degli shaft e la loro flessibilità

img

E' molto diffusa tra i golfisti la convinzione che lo shaft sia un pò il motore del bastone, ma io sono più convinto che, mantenendo l'accostamento automobilistico, questo sia la trasmissione, importantissima per trasmettere l'energia alla pallina. Ma in qualunque modo lo si consideri, lo shaft resta un pezzo importantissimo della nostra attrezzatura.

Sulle canne dei bastoni che abitualmente utilizzi nelle tue partite di golf, oltre alla marca e al modello, troverai impresso nella grafica anche il peso della canna (espresso in grammi) e una piccola lettera che dovrebbe rappresentare la sua flessibilità. Uso il condizionale poiché, come vedremo, quella piccola lettera non indica la flessibilità dello shaft in modo assoluto.

Stiff, Regular, Firm non significano nulla

In genere sugli shaft trovi la lettera X che significa extra rigido S che significa stiff (rigido), oppure R che significa regular, F che significa Firm, SR che significa Senior ed infine L che significa Lady.

La lettera X rappresenta la maggiore rigidezza della canna, ma in alcuni casi si può trovare anche TX che significa Tour stiff (estremamente rigido), la R di regular indica, invece, una flessibilità "standard" e così via. In verità puoi trovare anche altre lettere, poiché ogni azienda ha un suo codice identificativo.

Il motivo per cui è un errore scegliere la flessibilità del bastone esclusivamente sulla base della lettera stampata sulla canna ve lo spiego subito: quella lettera non significa nulla.

Se avete la possibilità di misurare la flessibilità di alcuni shaft di marche differenti utilizzando uno strumento professionale, potrete verificare che uno shaft Stiff di una marca può essere flessibile quanto uno Regular di un'altra. Il motivo è semplice: non esiste uno standard unico utilizzato dalle varie aziende che producono shaft per bastoni.

L'articolo continua dopo il banner

frequency shaft flexConcretamente, la flessibilità di uno shaft si misura in cpm, che significa cicli per minuto. Per misurare la flessibilità, lo shaft viene serrato nella sua parte più estrema su una apposita macchina (simile a quella in foto) che rileva le oscillazioni della canna dopo che questa è stata sottoposta ad una flessione. Maggiore è il numero di oscillazioni che la canna compie, e maggiore è la sua rigidità. Una canna molto flessibile, quindi, tenderà ad effettuare oscillazioni più ampie ma meno frequenti.

Questo ad oggi rappresenta l'unico metodo preciso per determinare la flessibilità di una canna da golf. Tuttavia, occorre precisare che per conoscere in modo davvero preciso la flessibilità di una canna, questa andrebbe rilevata su tutta la sua lunghezza e non solo nella parte finale.

flessibilità canna golf

Guardate l'immagine qui sopra, vedete 4 differenti livelli di flessibilità di uno shaft, dal X (extra stiff) fino a L (lady). E' abbastanza chiaro che la flessibilità di una canna potrebbe corrispondere alla fine di un S e l'inizio di un R, e che quindi la lettera che esprime la flessibilità è assolutamente indicativa. Inoltre, una azienda potrebbe etichettare come Regular uno shaft che ha, per esempio, 250 cpm, mentre un'altra azienda quella stessa frequenza di flessibilità potrebbe etichettarla come Stiff.

Alcuni consigli per scegliere la flessibilità giusta

Abbiamo compreso come la lettera stampata sulla canna rappresenti solo un valore indicativo, e questo non significa che non sia sufficiente per scegliere il vostro nuovo bastone. Tuttavia, se volete essere davvero scrupolosi, fate misurare la flessibilità dello shaft da un club fitter in modo da avere uno scenario più preciso.

Inoltre, è importante non dare importanza solo alla flessibilità dello shaft, ma anche al suo peso e alla lunghezza. La flessibilità è importante ma non sottovalutate il fatto che lo stesso shaft, a parità di flessibilità, avrà un comportamento totalmente differente se avrà un peso e una lunghezza differente.

I fattori più determinanti per scegliere la flessibilità di uno shaft sono la velocità della testa del bastone all'impatto con la palla e la accelerazione del bastone nel downswing. Benché ogni giocatore dovrebbe essere analizzato valutando tutti gli aspetti tecnici, queste indicazioni sono, per quanto generali, un ottimo punto di partenza per determinare la flessibilità dello shaft.

Con il driver, ad esempio, i giocatori che hanno una velocità del bastone inferiore a 90mph troveranno giovamento da uno shaft molto flessibile, come un Senior o un regular, specialmente se hanno uno swing ritmato e raggiungono la loro massima velocità in modo progressivo.

Dovrebbero considerare uno shaft stiff solo i giocatori che hanno una velocità del bastone superiore a 90/95mph, sempre tenendo conto anche del tipo di swing. Un giocatore che ha uno swing corto e veloce potrebbe giocare uno shaft stiff, mentre a parità di velocità, un giocatore con uno swing ampio e ritmato potrebbe avere migliori risultati con uno shaft un pochino più flessibile.

Shaft molto rigidi classificati come X dovrebbero essere utilizzati dai giocatori che sviluppano una velocità superiore a 110mph.

La flessibilità dello shaft può essere un fattore da considerare anche per limitare la tendenza a far curvare la palla. Un giocatore che soffre di slice potrebbe trovare beneficio utilizzando uno shaft più flessibile rispetto a quello che la velocità della testa del bastone suggerirebbe.

Infine, concludo con un consiglio sempre prezioso: nello scegliere la flessibilità dello shaft partite sempre testando shaft più flessibili, per poi progressivamente salire provando shaft più rigidi. Giocare con shaft troppo rigidi è quasi sempre più limitante che giocare con shaft troppo flessibili.

Go to HOME
CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO
NON CI SONO ANCORA COMMENTI