LA TUA ROUTINE PRE COLPO È COME QUELLA DEI CAMPIONI?

Scopriamo quanto sia importante la corretta visualizzazione del colpo

img

disegna il colpo nella mente Non vorrei sconfinare troppo nella filosofia, ma sono convinto che ogni azione umana consapevole sia per definizione premeditata. E il gesto sportivo non fa eccezione: prima dell’esecuzione, negli attimi di concentrazione che precedono l’azione, viene concepito mentalmente, visualizzato con gli occhi del pensiero, proiettato sullo schermo della nostra immaginazione.

Osserviamo un calciatore pochi istanti prima di battere un rigore decisivo, o una punizione dal limite dell'area: possiamo notare come guardi il portiere, o la barriera avversaria, immaginando già la traiettoria del goal.
Così anche il tennista: nell’attimo in cui attende il rimbalzo della pallina sul terreno, ha già assistito nella sua mente al dritto vincente, e per questo lo tira con assoluta convinzione.

L'articolo continua dopo il banner

finish swing Il golfista al confronto ha un vantaggio in più: il tempo. Nel golf c'è molto più tempo per studiare la situazione di gioco, per riflettere sul colpo immaginato, e per fare uno o due swing di prova. Ecco, è proprio la “prova” a trasmetterci tutte le informazioni utili alla buona riuscita del gesto, il momento decisivo in cui il colpo viene concepito.

Guardando la routine di preparazione dei giocatori professionisti si può osservare come siano assorti nella visualizzazione del colpo. E' un momento cruciale, infatti la abortiscono se vengono disturbati e la ricominciano da capo. In pratica, loro stanno già eseguendo il loro colpo, ma nella mente. I performance coach sostengono che quanto più è definita nella nostra mente l'azione che vogliamo eseguire, tanto più sarà semplice metterla in pratica. 

Eppure, molti giocatori eseguono il colpo con troppa precipitazione, saltando il processo di “visualizzazione” del colpo.

Con i miei allievi trascorro molto tempo per creare una routine di preparazione al colpo che sia efficace anche sotto pressione, e che li aiuti a visualizzare con grande attenzione il colpo, la traiettoria e il gesto che vogliono compiere. Non solo, spesso li lascio praticare ad occhi chiusi, proprio per stimolare questo aspetto. 

Il mio consiglio è di eseguire un paio di swing di prova, ampi e fluidi, fermandovi qualche istante in posizione di finish, guardando il vostro obiettivo e immaginando la pallina volare nel cielo e cadere esattamente dove desiderate. Meglio riuscirete a immaginare il risultato sperato, tanto più facile sarà conseguirlo realmente.

Qui sotto un video dove vi spiego qual è la migliore routine di preparazione al colpo.

Go to HOME
CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO
NON CI SONO ANCORA COMMENTI