GLI ACCESSORI DA GOLF

Marchini, tees, carrelli e tutti gli accessori da portare in campo

LE PALLINE

ball In circa 45 grammi e 42 mm di diametro troviamo un vero concentrato di studio ed innovazione tecnica. La superficie esterna delle palline da golf è caratterizzata dalla presenza di un numero variabile (circa 400) di piccole fossettine (dimples) che hanno lo scopo di migliorare il volo della palla. Le case produttrici incidono sulle palline il loro marchio insieme a un numero che serve per distinguerle durante lo svolgimento del gioco.

Per una migliore identificazione i giocatori professionisti sono soliti fare un piccolo segno distintivo vicino al numero con il pennarello indelebile. Questo allo scopo di scongiurare l'ipotesi di giocare una palla sbagliata. Il colore differente col quale viene stampato il numero sulla pallina ne stabilisce la compressione: il numero rosso corrisponde a compressione 90, quello nero a compressione 100.

Alcuni test hanno dimostrato che solo una piccolissima percentuale di giocatori professionisti era in grado di distinguere tra la pallina compressione 90 e quella compressione 100 e la differenza in termini di distanza e precisione tra le due palline è quasi irrilevante per i giocatori amatori. In questo articolo di approfondimento su come scegliere le migliori palline da golf per il tuo gioco trovi tutto ciò che riguarda le palline da golf.

L'articolo continua dopo il banner

LE SACCHE

golf bag Le sacche da golf devono soddisfare l'esigenza da parte dei giocatori, di trasportare lungo il percorso tutta l'attrezzatura necessaria. Le sacche, oltre a contenere i 14 bastoni del giocatore, sono dotate di varie tasche di dimensioni differenti per l'alloggio di palline, tees, tute antipioggia, borraccia e quant' altro il giocatore ritenga opportuno disporre durante il gioco. Con treppiede e tracolla ergonomica per gli amanti della "sacca in spalla" oppure tradizionale e più capiente per essere trasportata con l'apposito carrellino, le sacche da golf sono prodotte con le colorazioni le più fantasiose.

Provati e consigliati

In generale, le sacche più utili sono quelle chiamate "cart bag", poichè sono sacche abbastastanza generose nelle dimensioni ma sono leggere e hanno molte tasche. Non hanno il treppiede poichè sono sacche che solitamente si trasportano utilizzando un carrello. Queste due sacche sono una ottima soluzione per chi cerca una sacca bella esteticamente, ben rifinita e leggera, senza spendere una fortuna. Il motivo del prezzo così basso è dovuto, nel primo caso, al fatto che MacGregor, azienda tra le migliori negli anni 80, ora si rivolge prevalentemente ad un pubblico meno esperto, mentre nel secondo caso, la Cleveland è offerta a un prezzo basso poichè sono in uscita nuove sacche. Se vi interessa badare al sodo, sceglietene una delle due.

I TEES

brush tee Sono dei piccoli supporti la cui forma e lunghezza è molto simile a quella di un comune chiodo a vite. Vengono costruiti di dimensioni differenti per adattarsi alle varie dimensioni delle teste dei driver, e i materiali impiegati per costruirli sono il legno e la plastica. Se ne trovano di tutti i colori, compreso il verde.... Recentemente è stato messo sul mercato un particolare tipo di tee chiamato brush tee. La caratteristica principale di questo supporto è che la pallina poggia su delle setole simili a quelle di un comune spazzolino. Il vantaggio, seppur minimo, è dato dal fatto che viene eliminato qualsiasi attrito con il tee al momento dell'impatto con la pallina.

I MARCHINI

marchini Il marchino è una piccola monetina di plastica o di ferro con un piccolo chiodino per fermarlo sull'erba. Questo accessorio viene utilizzato dai giocatori sul green per segnare la posizione della propria pallina quando questa viene alzata per agevolare il colpo dei compagni di gioco. Scaramanticamente i giocatori spesso si affidano allo stesso marchino ed evitano accuratamente alcuni colori. Altri utilizzano delle piccole monetine (ad esempio 10 centesimi) o gettoni di piccole dimensioni.

ALZA PITCH

alza pitch Quando la pallina da golf cade dall'alto sul green crea una piccola fossetta sul manto erboso che va subito riparata per non compromettere la scorrevolezza e regolarità della superficie. L'alza pitch è l'accessorio destinato a tale funzione e le regole di etichetta consigliano di tenerne sempre uno in tasca durante il gioco in campo.

I TROLLEY

trolley Trasportare la sacca da golf completa su e giù per il campo richiede al giocatore uno sforzo fisico notevole, peraltro non richiesto. Esistono due principali tipi di carrello: quello a mano  e quello elettrico. Il primo è pratico e leggero e viene trainato dal giocatore stesso. Il carrello elettrico, invece, è equipaggiato con un motorino alimentato da una batteria ricaricabile in grado di trasportare la sacca per più di 18 buche. La velocità e l'arresto del carrello viene regolato tramite una rotellina nella maniglia del carrello o attraverso un piccolo telecomando.

Provati e consigliati

Per quanto riguarda i carrelli a mano, questo che vi mostriamo è il carrello "entry level" più economico e affidabile.

Anche se ha solo due ruote, la struttura è bilanciata ed è ripiegabile velocemente.  Soprattutto, è molto leggero e ha sul manico un comodo porta score, l'alloggiamento per due palline e per i tee. Ottimo per chi non vuole spendere di più.

Questo modello, invece, è quello che ritengo essere la scelta migliore. E' un carrello a tre ruote, con la ruota anteriore che si può bloccare dritta o lasciare che ruoti per assecondare meglio la camminata. Il bilanciamento è straordianario, è davvero leggero e si spinge con due dita.

Naturalmente si ripiega con estrema facilità per permettere al giocatore di caricarlo nel portabaglio, dove non occupa uno spazio eccessivo.

GUANTO

guanto Il guanto da golf è un accessorio molto importante per il giocatore e serve a migliorare la presa del bastone. Generalmente si utilizza solo il guanto per la mano sinistra (per i giocatori destri) poichè nell'impugnare il bastone è quella che necessita di una presa più stabile. I guanti vengono fabbricati in pelle e in materiale sintetico. Il primo viene preferito dai giocatori di torneo perchè garantisce un maggior confort e sensibilità, il secondo, più resistente, viene invece preferito dai giocatori amateur che cercano un guanto che duri più a lungo e sia confortevole in tutte le condizioni atmosferiche.

Autore: Guido Caneo
NON CI SONO ANCORA COMMENTI
training aids
Accetta tutti i Cookie
Preferenze Cookie